· 

KORYU E SHINBUDO

Su Koryu e Shinbudo

 

In questo post vorrei pubblicare due scritti di due diversi Maestri..

il Primo è uno scritto di Mauro Toso Sensei, Hombu-cho Italiano del Moto Ha Yoshin Ryu Jujutsu e mio Maestro, che aiuta a spiegare le caratteristiche della scuola che pratico ed insegno.

 

Il secondo è la traduzione di un testo di Wayne Muromoto Sensei, maestro di cui ho già tradotto alcuni testi e che mi ha concesso il permesso continuativo di tradurre i suoi scritti.

 

Sebbene possa sembrare che i due testi siano su argomenti differenti, in realtà hanno una base comune:

come scrive Mauro Toso Sensei, sebbene il Moto-Ha-Yoshin-ryu sia considerato da alcuni una scuola "moderna" in quanto Ha (ramo) della linea principale, esso ha conservato per intero la struttura e lo spirito di un Koryu per come lo descrive Wayne Muromoto Sensei.

invito pertanto tutti i miei allievi a leggere quanto segue, per cercare di capire cosa stiano praticando, e la ragione di molte scelte che vengono fatte nella scuola.

Sono certo che tutto, dopo, sarà più chiaro.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ultimamente mi è stato chiesto spesso che differenze ci sono tra il Moto Ha Yoshin Ryu e l'Hontai Yoshin Ryu.

 

Se guardiamo da un punto di vista superficiale (Omote), molti principi e anche molte tecniche sono simili, a volte identiche, in fondo la linea di provenienza storica è la stessa.

 

Osservando, e praticando, in modo più attento e profondo però vi sono importanti differenze.

 

Innanzitutto, grazie a Yasumoto Sensei, la nostra scuola attinge a un patrimonio tecnico che caratterizzava l'Hontai Takagi Yoshin Ryu, infatti, come pochi sanno, oltre ad essere stato allievo diretto degli insegnanti di Minaki Saburo,e di Minaki stesso, Yasumoto Sensei è anche Menkyo Kaiden di Takagi Ryu.

 

Si tramandano quindi tutta una serie di tecniche, kata, metodi di allenamento che arrivano dalla tradizione antica della Takagi Yoshin Ryu.

 

E non importa se qualcuno vuole definirci una Shin Ryu, un budo moderno, la radice della tecnica, la sua efficacia e la sua forma rappresentano una forte e antica tradizione di BuJutsu, che fortunatamente non si piega ai modernismi, ai compromessi e alla competizione per rispetto degli antichi Maestri (Sensei no oshie) e viene ancora mantenuta la tradizione dei Makimono per la trasmissione della scuola e dei gradi Densho.

Mauro Toso

 

il M° Muromoto mentre pratica il Chanoyu
il M° Muromoto mentre pratica il Chanoyu

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

NB Il seguente testo di Muromoto Sensei può essere letto in originale sul suo blog a questo LINK ed è stato tradotto con il suo permesso.

Come potrete leggere, questo articolo sfiora anche altri argomenti trattati nei miei post precedenti..

 -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

La struttura organizzativa di Koryu e Shinbudo

 

Ho scritto questo per i miei studenti, e spero che posa servire a chiarire qualche punto. Ancora una volta non ho interesse a reputare migliore un sistema piuttosto che un altro, ma ho voluto puntualizzare le differenze

 

 

E' giunto il momento, per Voi cari studenti che state salendo di grado, di comprendere cosa c'è, oltre alla mera tecnica, nell'arte marziale che studiamo.

Una delle cose che ormai dovreste aver capito è che un Koryu (“Antica Tradizione” NDT) non è uguale al Budo moderno, quello che Don Draeger ed altri a scrittori chiamano Shinbudo (Nuovo Budo).

Questa differenza è, naturalmente, riscontrabile nelle tecniche, ma sopratutto lo è nel modo in cui le cose sono organizzate.

 

L'organizzazione di uno Shinbudo può essere sintetizzata (con una generalizzazione, lo ammetto) secondo questi punti:

 

Uno Shinbudo è presieduto da una organizzazione ad ombrello (che generalmente ha un nome che finisce per -KAI o -Renmei)

Per esempio lo Iaido moderno in Giappone è separato in diversi Renmei, il più grande dei quali è collegato alla All Japan Kendo Federation (ZNKR) che ha una sezione dedicata allo Iaido in cui viene studiato lo Seitei Iai per ragioni di graduazione/esami, Nell'Aikido l'Aikikai Honbu è l'organizzazione più grande, governata da diversi discendenti del fondatore, e ci sono altre organizzazioni rette da grandi Maestri, come lo Yoshinkaan Aikido, Ki aikido eccetera..

 

Tali organizzazioni graduano i loro membri basandosi sugli esami (Shinsa), ed è inevitabile che se l'organizzazione si espande fino ad avere centinaia o migliaia di membri i “capi” non possano conoscere le capacità di ognuno di loro, così gli esami saranno tenuti regolarmente da un comitato di insegnanti secondo dei criteri comuni.

 

Non c'e' una reale enfasi sugli aspetti Culturali/letterali/filosofici, gli esami sono focalizzati prevalentemente su aspetti tecnici o fisici.

 

A volte si formano delle diaspore, qualche alto grado decide per ragioni politiche, personali o organizzative che il gruppo a cui appartiene non è più appropriato, così se ne va ed forma la propria organizzazione di judo, aikido, karate, con o senza il consenso dei suoi insegnanti e, lo stesso, quello che farà sarà judo, aikido, karate. Potrà divenire egli stesso il proprio insegnante, con il proprio sistema di graduazione e potrà anche decidere il proprio grado basandosi solo sulle proprie affermazioni.

 

Basandosi solo su questa breve lista (e, badate, non abbiamo minimamente sfiorato l'argomento della tecnica o della metodologia), sembrerà che entrare in un KORYU sia come gettarsi nella tana del Bianconiglio e trovare che le cose sono piuttosto strane.

 

Esistono, naturalmente, delle dovute eccezioni. Non tutti i Koryu negano tutte le caratteristiche di cui sopra, alcuni si sono mossi nell'era moderna ed hanno dovuto adattarsi per necessità. Ad esempio, nella nostra scuola, applichiamo le cinture colorate del sistema Dan-Kyu di paripasso al sistema tradizionale dei gradi Mokuroku.

 

I gruppi di iai moderni che praticano Koryu, come il Muso Jikiden Eishin Ryu e l'Hoki Ryu a cui noi ci allienamo, appartengono ad organizzazioni di Budo Moderno ed hanno adottato una serie di kata moderni da utilizzare per gli esami che vengono tenuti da una commissioni di Maestri. In questo modo si ottiene un Koryu con un sistema di graduazione moderno, ciononostante il contenuto del Koryu rimane ben distinto.

 

MA, nel nostro Koryu principale, il Bitchuden Takeuchi-Ryu, permangono gli aspetti organizzativi tradizionali.

 

Primo fra tutti, non abbiamo un organizzazione moderna con un comitato di insegnanti che presiede gli esami, ma abbiamo una struttura piramidale in cui il Caposcuola, colui che ha ereditato la Tradizione, è il solo arbitro della promozione e della graduazione degli allievi.

 

Il Soke (capo e protettore dalla Casa) è a capo di ogni cosa. In quanto insegnante anziano, mi ha concesso il permesso di graduare i miei studenti fino ad un certo livello, ma questa è stata una sua decisione e ad altri insegnanti ha concesso gradi diversi di permesso, senza chiedere ilpermesso ad una commissione o a chiunque altro.

 

I koryu sono costituiti normalmente da pochi membri, quindi non è necessario dover effettuare delle enormi sessioni d'esami . Ono Sensei una volta mi disse “Ti vedo praticare ogni giorno, se non conoscessi le tue abilità e dovessi farti un esame, sarei un pessimo insegnante, perchè vorrebbe dire che non sarei in grado di capirle guardandoti continuamente”

 

Embu (dimostrazione, Ndt), come quella che si tiene al Ryusosai o alla fine dell'anno, sono quanto di più simile possiamo avere ad un “Esame” ma è più che altro una dimostrazione delle vostre abilità di cui noi siamo già consapevoli. Eseguite l'Embu per innalzarvi al livello che noi ci aspettiamo da voi.

 

Quando i membri di un Koryu saranno molti di più, mi chiedo come verrà risolto questo punto, perchè una volta che si supera un certo numero potrebbe perdersi l'intima conoscenza di ogni singolo studente, e gli esami potrebbero diventare l'unica alternativa.

 

Ero una volta in un altro Koryu che non faceva Shinsa (esami) , dopo diversi mesi di allenamento l'insegnante giapponese che veniva spesso alle Hawaii ci allineo' e ci annunciò che ognuno di noi aveva ottenuto un grado Kyu, nessun esame, disse soltanto “ok, tu sei Ikkyu, tu Sankyu e tu Nikyu. Tornate ad allenarvi”

 

 Niente di che. Forse se avessimo dovuto fare un vero salto, per esempio a Sho-Mokuroku (il primo livello, la cintura nera), avrebbe fatto più convenevoli.. ma per quell'insegnante era più importante l'allenamento.

Il grado non era un fine, ma semplicemente l'indicazione di un livello già raggiunto.

 

 In un Koryu le capacità fisiche e tecniche sono, naturalmente, importanti, ma quando uno persevera nell'allenamento è imperativo che lo studente apprenda la conoscenza, i concetti e la struttura mentale contenuti nella tradizione, un koryu non è un catalogo di tecniche, ma una tradizione particolare, la storia di un sistema.

 

Cosa abbiamo a che fare con un “sistema di difesa personale”? Forse molto poco. Forse tutto quanto , ma questo argomento potrebbe essere un intero altro articolo...

 

Da dove viene la nostra arte?

Come si è sviluppata?

Quali sono i suoi principi, le sue teorie sottintese, la sua letteratura ed i suoi detti?

 

Probabilmente un praticante moderno dirà che tutto questo è irrilevante, a cosa potrebbe mai servire imparare il Kogusoku (spada corta) fatto in Yoroi (armatura da samurai), come potrebbe aiutarci “sulla strada”?

 

Forse niente.

 Ma se indosso un armatura per la prima volta, realizzo come la costrizione ed il peso possano essere simili alle protezioni e alle armi portate da un moderno soldato americano. Imparare a combattere con l'armatura addosso e con armi bianche ha molte similitudini ai metodi kogusoku ed è estremamente differente da quello che si impara nelle scuole moderne, MMA o sistemi di difesa.

 

I detrattori non dovrebbero gettare il bambino con l'acqua sporca, giusto per dire.

 

I koryu sono stati sviluppati per conservare delle lezioni apprese durante combattimenti reali, passati da generazione a generazione. La tecnologia della guerra può essere cambiata radicalmente, ma quando si arriva al corpo a corpo, non molto è cambiato nel tempo.

 

Soke Yasumoto e il M° Toso a Yonago (giappone)
Soke Yasumoto e il M° Toso a Yonago (giappone)

 

In un Koryu non ci sono fuoriusciti (anche se esistono le dovute eccezioni).

 

A volte un Koryu perde il Soke,  le scuole Muso Shinden-ryu ed Muso Jukiden Eishin Ryu si sono alleate con le moderne organizzazioni di iaido, sono divenute tanto popolari da creare diverse iterazioni fra loro e diverse scuole di insegnamento, (si possono persino vedere le loro tecniche fino al livello Okuden su video o libri) tutti i kata sono visibili e relativamente facili da trovare , così queste scuole si sono “liberate” dai legami e sono diventate un po' “sregolate”.

 

 Eppure, con scuole molto antiche e non ancora allineate ad organizzazioni moderne, non te ne puoi semplicemente andare e farti gli affari tuoi.

 

Se dovessi rompere con il mio insegnante di Bitchiden Takeuchi Ryu ed insegnassi la mia versione, non starei più insegnando Takeuchi Ryu. Punto.

Non può esserci variazione. Ho bisogno di un permesso di insegnamento, e se esco dal seminato, non posso nemmeno insegnare un sistema simile e chiamarlo con lo stesso nome.

 

Per generalizzare, un Budo moderno tende ad essere un organizzazione , con una struttura simile ad un azienda, mentre un Koryu tende ad essere organizzata come come una struttura famigliare, con un “capofamiglia” della Casata che sta attento ai suoi figli, e che saranno sempre parte della famiglia e se se ne vanno per fondare il proprio dojo, porteranno comunque il nome di famiglia.

 

Potrebbe sembrare che stia insultando i moderni sistemi, naturalmente io preferisco le strutture più piccole e personali a quelle più grandi ed impersonali, ma i sistemi moderni sono organizzati in modo differente per rispondere a situazioni differenti. Essi hanno organizzazioni con centinaia o migliaia di membri, ed un caposcuola non può realisticamente conoscere le capacità e le abilità di ogni allievo, e decidere un grado per ognuno di loro, ed in ogni caso un grado riconosciuto da una commissione sarà anche percepito come meno arbitrario o pregiudiziale.

 

Un Koryu di successo potrà contare forse trenta o quaranta membri in tutto il mondo, il Caposcuola ed alcuni membri anziani designati saranno in grado di decidere il grado di allievi che conoscono profondamente in un gruppo così piccolo, ma è vero che nei casi peggiori favoritismi e pregiudizi potranno falsare il sistema di graduazione. Se non siete soddisfatti del vostro insegnante, non potrete semplicemente fare i bagagli ed andare in un altra organizzazione, ci sono molte leghe di Karate, organizzazioni e stili a in cui potrete entrare, o potrete addirittura fondare la vostra scuola o organizzazione, ma in un Koryu come il Bitchuden Takenouchi Ryu esiste solo un gruppo e se non vi piace non avete alternative se non lasciare la scuola e non praticarla più.

 

 Perciò esistono diversi tipi di organizzazione fra Budo moderni, Antichi Koryu e le aree grigie in cui sistemi antichi entrano a far parte di organizzazioni moderne.

 

Ciò è bene? È male?

 Se parliamo di organizzazione, devo solo riferire che queste sono le loro caratteristiche, e dovrete esserne coscienti ed accettarle per come sono.

Scrivi commento

Commenti: 0

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA DOUSHIN DOJO

 

doushindojo@gmail.com

 

CF 91019280253 - Iscrizione ASC 32423 – Iscrizione CONI 306925

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti